Eventi green: sostenibilità e tutela ambientale

Parlando di eventi, non si può prescindere dal trattare gli eventi green, sostenibili e a basso impatto ambientale.

È indispensabile chiarire il significato delle parole Verde e Sostenibile, spesso usate come sinonimi.

In alcuni ambiti, ad esempio nel marketing, la scelta delle parole si considera irrilevante in quanto va a definire un prodotto o servizio in circolazione ritenuto ecologico.

In realtà vi è una differenza:

  • Essere “Verdi” vuol dire provare a rendere un processo o un prodotto sostenibile;
  • Essere “Sostenibili” richiede, complessivamente, uno standard più elevato.

Dobbiamo avere ben chiaro che qualsiasi attività umana determina un impatto sull’ambiente, sui luoghi e sulle comunità locali.

Gli eventi eco-friendly sono organizzati in modo tale da ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente.

Eventi green o eventi sostenibili?

Quindi il Green fa riferimento ad attività che forniscono un uso più efficiente delle risorse.

Il temine Sostenibile, invece, fa riferimento ad attività che consentono di risolvere un problema specifico senza avere implicazioni negative in futuro.

Ciò premesso, si sta prendendo sempre maggiore consapevolezza dell’importanza e della necessità di procedere verso una green economy per agire a tutela del pianeta e di un benessere comune.

Anche la meeting industry si sta spingendo verso questa direzione, consapevole del grande contributo che può fornire.

Eventi green: ambiti di intervento

Gli eventi hanno un importante impatto ambientale. Come possiamo intervenire?

Abbiamo linee guida e regole che contribuiscono a definire la best practice. È importante dotarsi di un format che segua un iter puntuale dalla pianificazione alla realizzazione in modo da minimizzare l’impatto negativo sull’ambiente e soprattutto lasciare un’eredità positiva alla comunità che ci ospita.

Gli ambiti su cui intervenire sono i seguenti:

  • Selezione dei materiali utilizzati;
  • Location;
  • Strutture ricettive;
  • Selezione dei fornitori;
  • Scelta dei menù;
  • Selezione staff;
  • Valutazione sulla mobilità;
  • Valutazione spreco energetico;
  • Selezione accurata delle attività;
  • Eventuali gadget;
  • Lo smaltimento dei rifiuti;
  • Accessibilità per i diversamente abili;
  • Piantare alberi per azzerare le emissioni di anidride carbonica prodotta;
  • Procedure di progettazione e organizzazione ad hoc.

 

Da questa lista si intuisce facilmente che è necessario fare proprie delle buone pratiche organizzative ed è necessaria una gestione del progetto molto attenta e meticolosa.

Molte aziende sono sensibili al tema e stanno lavorando per riprogrammare le loro attività.

E’ certo che il processo di evoluzione richiederà molto impegno e tempo.

La selezione dei fornitori

In un evento green parliamo, ovviamente, di economia circolare e di sviluppo sostenibile. E’ fondamentale, quindi, selezionare i partner giusti e fornitori che condividano questa visione.

Naturalmente, l’event planner dovrà impegnarsi nel selezionare una rosa di fornitori e professionalità eco friendly.

Dovrà impegnarsi, inoltre, nel selezionare location con un protocollo interno che segua i principi della sostenibilità.

Riportiamo, di seguito, alcuni aspetti cardine:

  • Gestione oculata del consumo energetico, meglio se utilizza energie rinnovabili;
  • Accurata raccolta differenziata dei rifiuti;
  • Scelta di materiali compostabili;
  • Gestione oculata del consumo dell’acqua;
  • Adeguata organizzazione degli spazi, fruibili anche dalle persone diversamente abili;
  • Gestione della segreteria atta a ridurre sprechi di: materiali cartacei, cancelleria ecc.;
  • Staff adeguatamente formato ed inquadrato;
  • Adeguate misure di safety.

La mobilità

Altro aspetto molto importante riguarda la mobilità. Spesso un evento comporta la gestione di transfer e di un gran numero di persone in movimento. In questo caso, per ridurre al minimo l’impatto ambientale, può essere utile disincentivare l’utilizzo di mezzi propri per spostarsi a favore di un unico mezzo o, altrimenti, proporre l’utilizzo di mezzi di trasporto a minor impatto sull’ambiente.

Eventi green e business

Questo articolo non ha la pretesa, ovviamente, di essere esaustivo sull’argomento. Si tratta, infatti, di tematiche molto vaste e complesse.  L’intento è quello di fornire una prima idea di ciò che s’intende per evento green e  su quali siano le buone pratiche da adottare e le linee guida da seguire.

Il principale scopo è tutelare la salute del pianeta, messa a dura prova da decenni di comportamenti umani sconsiderati.

Poniamoci adesso dal punto di vista del business: perché organizzare eventi green?

Potrei elencarvi una lunga lista di buoni motivi. Tra i più significativi:

  • Posizionare il brand dell’azienda in chiave green, accreditandosi come soggetti responsabili;
  • Ridurre l’impronta ambientale e l’impronta di carbonio dell’evento, finanche al suo azzeramento promuovendo attività come la forestazione compensativa.

Lascia un commento